Cadetta promossa in C1

  • 6 Maggio 2019
1 of 1 (or use arrow keys to navigate )

La squadra cadetta della U.S. Primavera rugby approda in serie C1 grazie alla vittoria casalinga per 21 a 15 sul Monterviginio rugby.

I ragazzi allenati da Pippo Buratti e Matteo Marchegiani hanno centrato l’obiettivo promozione al termine di un campionato non facile, attraverso una crescita costante nel corso di tutta la stagione.

“Se guardiamo da dove siamo partiti il risultato di oggi è incredibile – spiega Buratti – I ragazzi hanno avuto un evoluzione tecnico tattica e di spirito di gruppo eccellente. Il merito va tutto a loro, a quelli che anche all’ inizio tra mille difficoltà ci hanno sempre creduto, a chi non ha mai mollato, a qualche “vecchio” che si è rimesso in discussione e ai numerosi giovanotti saliti dalla giovanile. Un gruppo eterogeneo, non omologato, con tante sfaccettature, ma che alla fine si è unito per raggiungere un risultato. Oggi abbiamo dimostrato di meritare tutto questo battendo nelle ultime due partite negli scontri diretti i pretendenti al passaggio di categoria”.

La squadra, in cui tra gli altri hanno esordito parecchi giocatori provenienti dal settore giovanile, è riuscita a portare a casa questo importante risultato con una giornata di anticipo, superando negli ultimi due incontri due pretendenti dirette alla promozione.

“Devo fare tanti complimenti a questo gruppo – continua  Matteo Marchegiani – che passando tra alti e bassi è riuscito, mantenendo la giusta grinta, a raggiungere un risultato che ad inizio stagione non sembrava facile! Successo coronato, tra l’altro, battendo un avversario da sempre ostico come il Montevirginio!”

Grande soddisfazione da parte della Società, che raggiunge un nuovo traguardo stagionale dopo la permanenza dell’under 18 nel campionato elitè.

Siamo molto soddisfatti del risultato conseguito dal gruppo della squadra cadetta – racconta Federico Alverà, general manager del club – Dopo tre anni di lavoro, finalmente siamo riusciti a costituire un ottimo gruppo, che ha dato spazio a tanti giocatori non coinvolti con la serie A. In una forte realtà di club come è la Primavera, il progetto Cadetta diventa fondamentale per permettere a tutti di poter giocare a rugby e rimanere all’interno del club stesso. In attesa di omologazione da parte del Giudice Sportivo, siamo consapevoli che con il passaggio di categoria potremo ampliare l’offerta per i nostri ragazzi e coinvolgere ancora più giocatori.

Nel prossimo fine settimana ci sarà l’ultimo impegno stagionale a Tivoli, sul campo di Roccabruna, dove la squadra dovrà terminare in crescendo la sua favolosa stagione.