Facciamo due drop! l’under 10 a Città di Castello

Si parte per Città di Castello.
Secondo appuntamento dell’anno al Castello Rugby, le previsioni questa volta dicono: niente tartufo, tanta pioggia e tanta sofferenza in campo per una formazione composta soprattutto da ragazzi del 2009.
Ci compattiamo all’hotel: giochi, scherzi, cena e ninna (atleti educati e tranquilli…una passeggiata per gli accompagnatori…ah fosse sempre così!).
Dopo un bella colazione e prima che i nostri “piloni” mangino anche le nostre “ali” ci rechiamo al campo.
Un erba bellissima ci accoglie.
Già durante il riscaldamento mi accorgo delle dimensioni dei nostri avversari, sembrano molto grandi, mi avvicino e trovo conferma: a chili siamo messi male;  sapevamo che c’era da soffrire.
Iniziamo in orario, buttiamola sul divertimento che è meglio…ma appena in campo succede quello che non ti aspetti: ‘sti nani scendono in campo concentrati che neanche al 6 nazioni,  sembra la loro ultima partita di rugby, ci vogliono dimostrare che possono vincere e vincono, vincono… sarà uno spettacolo per tutto il torneo.
La classifica dice quarti…dopo qualche sconfitta di misura (finalina persa 2 a 1).
I ragazzi sono raggianti e doloranti, ne hanno prese di botte. Ormai stanchi ma soddisfatti saliamo in macchina per tornare a casa.
Alla fine ci è mancato solo il tartufo.
In viaggio penso, che bella giornata, vorrei chiedere ai ragazzi che ne pensano, vi siete divertiti? Vi è piaciuto? Lo amate questo sport? Ma stanno già tutti dormendo per il momento non avrò risposta.
Arriviamo a Roma che c’è ancora un bel sole.
<Forza sveglia giù dalla macchina siamo arrivati>
<ah bene che ore sono?>
<Le sei e mezza, perché?>
<Beh è presto… FACCIAMO DUE DROP?>
<facciamo due drop???E no dai, per oggi basta!>
Ma dentro di me penso che risposta più chiara alle mie domande non potevo averla.
Alla prossima.
Stefano Romano