La Serie A sconfitta di un punto a L’Aquila

  • 17 Ottobre 2017
1 of 1 (or use arrow keys to navigate )

Ottima prestazione in trasferta al Fattori. Una meta a tempo scaduto regala la vittoria ai padroni di casa

Sfuma all’ultimo minuto la vittoria per la Primavera sul campo de L’Aquila rugby.  15 a 14 il risultato finale di una partita davvero bella da vedere e giocata a buoni ritmi da entrambe le squadre.

Parte subito forte L’Aquila che nei primi 10 minuti segna 2 mete e mette in netta difficoltà per tutta la prima parte di gara la difesa della Primavera in grado però di gestire le folate offensive avversarie per poi ricompattarsi.

Nella seconda metà del primo tempo la Primavera comincia a trovare il giusto ritmo di gioco e a proporsi in attacco in maniera più organizzata e incisiva tanto da riuscire a trovare la meta con Alberto Martelli, tra i migliori in campo. La trasformazione di Riitano fissa il risultato sul 10 a 7, punteggio con cui si chiuderà il primo tempo.

Nella ripresa ottimo inizio della Primavera, spinta anche dalla grinta di Risi, pilone subentrato a inizio ripresa che ha garantito una maggiore stabilità alla mischia ordinata romana. Questa maggiore tranquillità sui lanci di gioco permette alla Primavera di trovare la seconda meta e di portarsi in vantaggio per 14 a 10 sui padroni di casa.

La reazione de L’Aquila, però, non tarda ad arrivare. La squadra di casa tenta ripetutamente di andare a segno per trovare la vittoria. La difesa della Primavera riesce per diversi minuti a respingere il forcing offensivo dei padroni di casa che riescono però a segnare a tempo scaduto dopo un ottimo lavoro del pack.

“Serviva un riscatto dopo la deludente prestazione contro il Benevento e c’è stato – ci racconta Emanuele Leonardi –  I ragazzi ancora una volta hanno dimostrato di poter competere con tutti soprattutto in un girone così equilibrato, visti i risultati di questo di questa giornata.  C’è il rammarico di aver portato a casa solo un punto considerando l’andamento della partita. Sono comunque soddisfatto per quello che hanno fatto vedere i ragazzi in campo”

Domenica è scesa in campo anche la cadetta, che cede 42 a 3 a casa dei Rinos, in una partita che ha visto i padroni di casa sempre avanti ma che i ragazzi di Amodeo e Marchegiani hanno tentato di recuperare fino a venti minuti dalla fine, dovendo poi cedere agli avversari.

“Abbiamo peccato soprattutto nell’attitudine al match e in particolare in fase difensiva – commenta Matteo Marchegiani – loro esprimevano un gioco semplice ma efficace. Non siamo stati in grado di adeguarci e abbiamo commesso ingenuità in fase offensiva”

Tabellino:

L’Aquila – Primavera   15-14     Primo tempo 10 a7

L’AQUILA RUGBY CLUB: Palmisano, Ciofani. (14’st Ciaglia), Speranza, Angelini, Rettagliata G (14’st Sansone), Cialente, Carnicelli, Basha, Fusco (1’ st Troiani), Ponzi, Vaschi, Cerasoli, Rossi, Rettagliata N., Barrucci. A disp. Tinari,

Allenatore Troiani, Rotilio

PRIMAVERA ROMA: Alessi (27’st Alegiani Jadson) Martelletti L (dal 38’st Genua), D’Ottavio, Martelli (20’ st Salvemme), Marigo, Riitano, Kemoklidze, Serini, Falcini (27’st Soares), Callori Di Vignale, Custureri, Lavini (27’st Borsetti), Rizzacasa(1’st Risi), Venturoli, Dinacci. A disp.Leonardi,

Allenatore Leonardi

Arbitro Dante D’Elia Taranto

Marcatori. Primo tempo:2’ metà N.Rettagliata nt (5-0), 22’ metà N.Rettagliata nt (10-0),40’ metà Martelli tr. Riitano (10-7). Secondo tempo: 13’ meta Venturoli tr. Riitano (10-14), 45, metà Angelini nt (15-14)