Vittoria casalinga per il I XV

  • 10 Dicembre 2018
1 of 1 (or use arrow keys to navigate )

Vittoria importante per la U.S. Primavera Rugby che si impone per 28 a 22 sull’Amatori rugby Catania sul campo di casa dell’Acqua Acetosa.

La U.S. Primavera parte subito forte riversandosi nella metà campo avversaria con azioni rapide e ben gestite, segnando per ben due volte nei primi dieci minuti: prima con D’Ottavio, servito da Ventola e poi con Merendino, bravo a finalizzare un’azione corale nata da una touche a centrocampo. Brancadoro manca la seconda trasformazione (unico errore di giornata, 5 su 6 dalla piazzola per l’apertura gialloblù) e il risultato è di 12 a 0.

Dopo i primi venti minuti a totale appannaggio dei padroni di casa, arriva la reazione del Catania con il piede di Madero, a cui risponde, un minuto dopo Brancadoro, che centra i pali sempre su punizione (15-3).

Nel finale di primo tempo la Primavera perde di lucidità permettendo agli avversari di andare a segno per ben due volte, grazie anche alla superiorità numerica per un giallo a Vittorio Callori, Madero manca una trasformazione e le squadre vanno a riposo in perfetta parità (15 – 15).

Nella ripresa entrambe le squadre cercano di alzare il ritmo, ma il punteggio non varia fino al 15’ quando Belloni,  tra i migliori in campo, legge perfettamente l’azione di gioco avversaria intercettando il pallone e andando a schiacciare in meta dopo una corsa solitaria. La trasformazione di Brancadoro porta la Primavera a più sette (22 a 15).

La Primavera tiene bene il campo e continua a macinare gioco, forte anche della superiorità numerica per il giallo a Camino, guadagnando due calci di punizione che Brancadoro realizza, spostando il punteggio sul 22 a 15.

I gialloblù avrebbero anche la possibilità di chiudere definitivamente la partita con Alessi –  entrato nella ripresa al posto di Martelli – ma il secondo centro romano non riesce ad anticipare l’avversario, bravo ad annullare un pallone vagante nell’aria di meta siciliana.

Dal seguente calcio dalla linea dei 22 metri, l’Amatori Catania riapre la partita: prima portandosi nella metà campo avversaria con una corsa coast to coast di Bognanni, fermato da un miracoloso quanto spettacolare recupero di Alegiani e poi riuscendo a segnare a sei minuti dalla fine con il capitano Camino (28 – 22).

Gli ultimi minuti di gioco sono al cardiopalma, con l’Amatori Catania che prova a cercare la meta della vittoria, forte anche della superiorità numerica per il giallo a Bilotti (entrato al 50esimo al posto di Serini) e con la Primavera schierata per difendere il vantaggio.

Il Catania ha ben due possibilità di andare a segnare approfittando di due mischie chiuse a cinque metri dalla meta gialloblù, ma la difesa della Primavera risponde a ogni tentativo, riuscendo addirittura a portare indietro gli avversari e costringendoli all’errore con il conseguente triplice fischio del sig. Odoardi.

Da sottolineare il ritorno in campo dopo un lungo infortunio di Cristiano Lavini, subentrato al 70’ al posto di Custureri.